Capo d’Orlando e dintorni

fanno parte di questa categoria tutti gli articoli inerenti itinerari nella zona di Capo d’Orlando

Villa Piccolo

Posted by on mag 19, 2013 in Capo d'Orlando e dintorni, Itinerari | 0 comments

Villa Piccolo

Lucio Piccolo, noto poeta Siciliano nato nei primi del ‘900 ci ha lasciato insieme ai suoi fratelli  Agata Giovanna e Casimiro Piccolo, un raffinata ed elegante villa, fine ’800, che si erge al Km. 109 della Statale per Palermo, in contrada Vina. Qui di conservano i ricordi artistici ed umani di questa nobile famiglia palermitana, stabilitasi a Capo d’Orlando sul finire degli anni ’30. La particolare amicizia, oltre che parentela, che legava Giuseppe Tomasi di Lampedusa, autore de “Il Gattopardo” con i Piccolo (Lucio, cavaliere e poeta, riconosciuto prima...

Read More

Il Faro

Posted by on mag 12, 2013 in Capo d'Orlando e dintorni, Itinerari | 0 comments

Il Faro

Il Faro di Capo d’Orlando è da sempre un punto di riferimento per i pescatori della costa e il simbolo del paese insieme al Monte della Madonna. Come risulta da atti ufficiali, la sua costruzione risale ai primissimi anni del 1900, quando il villaggio contava circa 1.000 abitanti. Difatti, dallo stralcio della carta topografica redatta il 26 maggio 1883,  non è visibile nessun segno che faccia pensare alla presenza di un faro. L’esigenza della sua costruzione  nasce sicuramente dalle accresciute attività marittime e marinare  sviluppatesi sulla costa orlandina alla fine del 1800,...

Read More

Rocche del Castro

Posted by on apr 18, 2013 in Capo d'Orlando e dintorni, Itinerari | 0 comments

Rocche del Castro

Le Rocche del Castro sono formazioni rocciose di natura calcarea dell’era mesozoica ricadenti nel territorio dei comuni di Alcara Li Fusi, Longi e San Marco d’Alunzio, ad un’altezza di 1315 m s.l.m., sui monti Nebrodi. Queste rocce calcaree, che secondo il parere di alcuni studiosi sono le più antiche di Sicilia, risalgono all’era Mesozoica come confermato da numerosi resti fossili. Inoltre, presentano diverse linee di faglia spettacolari, oltre che interessanti dal punto di vista geologico. Rappresentano un raro esempio di rocce dolomitiche nell’Italia...

Read More

Parco dei Nebrodi

Posted by on apr 18, 2013 in Capo d'Orlando e dintorni, Itinerari | 0 comments

Parco dei Nebrodi

I monti Nebrodi, assieme alle Madonie ad ovest e ai Peloritani ad est, costituiscono l’Appennino siculo. Essi s’affacciano, a nord, direttamente sul Mar Tirreno, mentre il loro limite meridionale è segnato dall’Etna, in particolare dal fiume Alcantara e dall’alto corso del Simeto. Gli elementi principali che più fortemente caratterizzano il paesaggio naturale dei Nebrodi sono l’asimmetria dei vari versanti, la diversità di modellazione dei rilievi, la ricchissima vegetazione e gli ambienti umidi. Connotazione essenziale dell’andamento orografico è la dolcezza dei rilievi,...

Read More

Cascata del Catafurco

Posted by on apr 18, 2013 in Capo d'Orlando e dintorni, Itinerari | 0 comments

Cascata del Catafurco

Un’altra meraviglia dei Nebrodi è la cascata del Catafurco, che ricade nella frazione di San Basilio del comune di Galati Mamertino. Le acque del torrente S. Basilio precipitano fragorosamente da una parete alta circa 30 metri, tra rocce calcaree aspre ed accidentate, come in una sorta di Orecchio di Dioniso. Il movimento vorticoso delle acque ha scavato e fuso le rocce, creando una cavità chiamata Marmitta dei giganti. Fonte: Comune di...

Read More

Il Castello e il Santuario di Capo d’Orlando

Posted by on apr 15, 2013 in Capo d'Orlando e dintorni, Itinerari | 0 comments

Il Castello e il Santuario di Capo d’Orlando

Il Castello Secondo la leggenda la sua fondazione sarebbe opera di Carlo Magno, in onore del paladino Orlando. Lo troviamo citato come castrum nel 1296; nel 1299 anno della battaglia nelle acque del mare antistante tra i fratelli Aragona per la contesa del trono di Sicilia scontro che ha coinvolto 96 galee e provocato molte miglia di morti . Nel 1500 la torre svolge la funzione di avvistamento e di allarme contro i corsari che solcavano spesso il nostro mare.Da Smith sappiamo che era armata,  munita di quattro cannoni, due recuperati da una nave turca naufragata. Nel 1598 ai guardiani viene...

Read More