Info su Capo d’Orlando

Panoramica di Capo d'Orlando

Capo d’Orlando (Siciliano: Capu d’Orlannu) è un piccolo centro di circa 13,200 abitanti che sorge sulla costa nord della Sicilia, sul Mar Tirreno di fronte alle Isole Eolie. Grazie alla sua posizione, a pochi chilometri dal Parco dei Nebrodi, e alla presenza di circa 7 Km di spiaggia, è diventato punto di riferimento della costa tirrenica tra Cefalù e Milazzo.

In origine il paese era chiamato Agatirno o Agatirna, così chiamato in onore di Agatirso, figlio di Eolo, re dei venti e delle isole Eolie, che ne fu il fondatore. Il nome del paese succesivamente variò in Capo d’Orlando, per il suo prominente promontorio che, “separa” il centro cittadino dal borgo di San Gregorio, rappresentante il Capo, ed in onore del paladino Orlando, che come dice la leggenda, sostò a Capo d’Orlando durante una crociata in Terra Santa.

Sul promontorio è presente una piccola chiesetta divenuta il simbolo del centro, e i resti di un castello. Quest’ultimo fu costruito per difendersi dalle incursioni dei pirati, ed intorno al 1400 fu in parte distrutto durante una battaglia. Nel 1598 di fronte al Castello fu ritrovata una statuetta raffigurante la Madonna. Tale ritrovamento spinse il popolo a costruire nel 1600 la chiesa sul promontorio, che da allora fino ad oggi è casa della Patrona di Capo d’Orlando: Maria SS. di Capo d’Orlando. La leggenda narra che la statuetta della Madonna fu portata da San Cono Abate, protettore del comune di Naso. L’attuale statuetta è stata ricostruita dopo il furto dell’originale.

Dal promontorio è possibile ammirare il centro cittadino ed il suggestivo borgo di San Gregorio, oltre degli incantevoli tramonti, con il sole che fa un tuffo nell’acqua blu e limpida. San Gregorio, luogo in cui Gino Paoli fu ispirato per la scrittura della canzone “Sapore di Sale”, era un borgo di pescatori raggiungibile inizialmente solo tramite mare. Oggi a San Gregorio sono situati il porto di Capo d’Orlando; degli scavi archeologici rappesentanti la zona termale di una villa romana; la torre dei Quadaranini, utilizzata in passato come torre di guardia, risalente al XVI secolo. Inoltre, è possibile percorrere delle stradine immerse nel verde dei Nebrodi per arrivare in collina ed ammirare degli splendidi panorami che hanno come sfondo le Isole Eolie.

Queste ultime sono raggiungibili tramite il collegamento diretto con motonave veloce dal porto turistico di Capo d’Orlando, nel periodo da Aprile ad Ottobre; oppure da Milazzo tramite aliscafi o traghetti, collegamento previsto tutto l’anno.

Non molto distante dal centro si trova “Villa Piccolo”, risalente all’800 dove ha vissuto Lucio Piccolo cugino e amico di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, autore de “Il Gattopardo”. La famiglia Piccolo si trasferì intorno al 1930 a Capo d’Orlando e fu lì che Lucio Piccolo scrisse diverse poesie, per poi essere riconosciuto poeta di statura europea. All’interno della villa è presente il museo della fondazione Piccolo, dove è possibile ammirare alcuni manoscritti del poeta, dei quadri, fotografie ed armi antiche. La villa è immersa nel verde di una collina, ed è circondata da un orto botanico all’interno del quale si trova il cimitero dei cani.

A testimoniare il gran numero di incursioni effettuate nei secoli scorsi dai pirati vi è un’altra fortezza (castello), che si trova in contrada Malvicino. Tale fortezza è chiamata Castello Bastione la cui data di realizzazione non è documentata. Intorno al XVI secolo il castello con molta probabiltà era utilizzato per proteggere le coltivazioni di “cannamele”, che in quel periodo erano in piena attività, dagli attacchi dei pirati. Da pochi anni il castello è stato ristrutturato e adesso è sede di diversi eventi.

Alcuni itinerari possibili partendo da Capo d’Orlando:

  • San Marco d’Alunzio, uno dei primi centri a sorgere in Sicilia. Piccolo paese con secoli di storia…
  • Nebrodi Adventure Park, parco avventura immerso nel cuore dei monti Nebrodi (nel bosco Soprano)…(vai al sito www.nebrodiadventurepark.it)
  • Tindari, sede del Santuario della Madonna Nera del Tindari, degli scavi archeologi e di un teatro greco-romano…
  • Milazzo, il punto più vicino alle isole Eolie…
  • Isole Eolie (Vulcano, Lipari, Salina, Panarea, Stromboli, Alicudi e Filicudi): le 7 perle del Tirreno. Sono raggiungibili da Milazzo, oppure dal porto turistico di Capo d’Orlando.
  • Castroreale Terme, località termale…
  • Taormina, borgo turistico caratteristico e rinomato per i suoi monumenti, ed il famoso teatro antico…
  • Gole dell’Alcantara, come la natura modella la terra, il fiume Alcantare che scorre tra le rocce….
  • Cefalù, centro storico medievale…

Alcune Immagini di Capo d’Orlando